L’aria del continente

AL TEATRO PISCATOR DAL 3 AL 13 MAGGIO

saAppuntamento con il classico del teatro siciliano e dunque appuntamento con il divertimento. Da giovedì 3 maggio e fino a domenica 13 maggio al Teatro Piscator Salvo Saitta torna in scena con “L’aria del continente”. L’opera di Martoglio ha subito dalle mani di Salvo Saitta quella “chirurgia” indispensabile per rendere il testo più “giovane”.

Lo zio Cola arriva da Roma, dal continente, con quell’aria nuova, come scrisse Martoglio, portando una ventata di rinnovamento in un piccolo paese di provincia, fatto di pipe di canna e di coppole sulla testa degli uomini. “Fatemi vivere all’uso continentale ca è l’uso civile…” ribadisce Cola. La sua casa diventa così polo d’attrazione per i paesani che vogliono conoscere la “Signora” arrivata insieme a lui dalla capitale. Tutto si svolge in casa Duscio, luogo d’incontro per sorella, cognato e nipoti, eliminando il famoso e ormai usurato “casinò di compagnia”. Si gioca sull’innovazione, sulla novità e la reinvenzione di alcuni personaggi.

E’ un lavoro di lifting che facciamo volentieri visto le risposte del pubblico alle precedenti produzioni, sempre oggetto di critica positiva. Siamo lontani dalla dissacrazione, badiamo, ma siamo sicuramente sopra le righe con una serie di invenzioni divertentissime, leggere, che quasi ci fanno pensare ad un altro spettacolo. Ma è sempre L’aria del continente, o meglio, L’aria nuova del continente.

Posted in Piscator and tagged , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *